Simulazione e Medicina








Scuola “Simulazione e Medicina”

Visualizzazione 3D, Realtà Virtuale e Robotica in Medicina e Chirurgia

15 – 16 – 17 ottobre 2015

Laboratorio Diffuso di Ricerca intErdisciplinare Applicata alla Medicina (DREAM)

Ospedale “V. Fazzi”, Lecce

 

Negli ultimi anni i progressi nell’ingegneria e nelle tecnologie informatiche hanno permesso di sviluppare modelli di simulazione sempre più dettagliati e realistici che, grazie all’interazione con le scienze mediche stanno contribuendo a migliorare in modo significativo la pratica medica e la gestione della salute. In particolare, le innovazioni tecnologiche  forniscono in medicina e chirurgia nuovi strumenti per la diagnosi, la pianificazione chirurgica preoperatoria, la fase intraoperativa e il training permettendo ai chirurghi di praticare le procedure su pazienti virtuali che sono repliche realistiche di pazienti reali.

Una nuova forma di educazione medica è diventata possibile realizzando dalle immagini mediche del paziente realistici  modelli 3D degli organi al fine di ottenere una sorta di clone digitale del paziente reale e sperimentare vari scenari chirurgici senza che questi corra alcun rischio. I progressi nella tecnologia della realtà aumentata, grazie alla fusione in tempo reale di contenuti digitali generati dal computer con la scena reale, stanno rendendo possibile lo sviluppo di sistemi in grado di aiutare i chirurghi nella pratica operatoria portando i vantaggi della visualizzazione degli organi tipica della chirurgia open anche nella chirurgia minimamente invasiva.

La miniaturizzazione degli strumenti chirurgici e l’introduzione dei robot, inoltre, consentono di rendere le operazioni sempre meno invasive, aumentando l’efficienza del chirurgo e riducendo sensibilmente il periodo di convalescenza del paziente.

Attualmente, inoltre, sono anche disponibili nuove metodologie di addestramento attraverso realistici serious game specifici per la medicina e la chirurgia.

L’analisi della sinergia tra nuove emergenti tecnologie (quali la realtà virtuale, la realtà aumentata, la robotica e l’interazione uomo-macchina) e la medicina è l’obiettivo di questa scuola che, permettendo il confronto tra ingegneri e medici mira a fornire una panoramica sulle più avanzate tecnologie disponibili, sulle loro potenzialità e sulla loro reale efficacia in medicina attraverso la presentazione di diverse applicazioni sperimentali e cliniche.

Le aree tematiche della scuola includono:

–  ambienti virtuali e grafica 3D
–  visualizzazione 3D
–  elaborazione di immagini mediche
–  realtà aumentata in medicina e chirurgia
–  serious game in medicina e chirurgia
–  pazienti virtuali
–  simulazione fisica degli organi
–  interfacce avanzate per la diagnosi
–  piattaforme per la pianificazione chirurgica preoperatoria
–  chirurgia guidata da immagini
–  simulazione e training in chirurgia mini-invasiva
–  interazione avanzata con dati ed immagini del paziente
–  robotica chirurgica
–  sistemi per la riabilitazione
–  interfacce brain-computer (BCI)

La Scuola ha la durata di 22 ore distribuite in 3 giornate (lezioni teoriche e pratiche, sessioni espositive e dimostrative a cura di aziende specializzate nel settore, centri di ricerca e università) ed è aperta a medici, ingegneri, fisici, matematici, biologi, ricercatori ed esperti nelle tematiche sopra descritte.

Le lezioni si terranno presso il Laboratorio Diffuso di Ricerca Interdisciplinare Applicata alla Medicina (DReAM) dell’Ospedale “V. Fazzi” di Lecce. Il DReAM, nato a seguito di un accordo tra l’Università del Salento e l’ASL Lecce, ha come obiettivi il trasferimento tecnologico dall’Università alla ASL Lecce al fine di generare un’innovazione dei processi di governo e dei servizi sanitari anche in un’ottica di riduzione e controllo del risk management e di ottimizzazione della spesa sanitaria.

E’ possibile iscriversi alla scuola entro il 10 Ottobre 2015. La quota di partecipazione alla scuola è di € 600,00 per ogni partecipante e non prevede le spese di vitto ed alloggio. Tale quota è esente da IVA, ai sensi dell’articolo 10, comma 1, n. 20 del D.P.R. 633/1972 per i corrispettivi versati dagli Enti pubblici.

Per gli iscritti all’Ordine degli Ingegneri la quota di partecipazione alla Scuola è pari a € 450,00.

Agli studenti iscritti all’Università del Salento è riservata la quota di partecipazione alla Scuola pari a 150,00.

L’iscrizione si considera conclusa solo dopo il pagamento della quota di partecipazione.

La partecipazione alla Scuola prevede il conseguimento di crediti 20,2 ECM per gli operatori sanitari, 22 CFP per gli ingegneri iscritti all’Ordine  e di 4 CFU per gli universitari.

Nei giorni venerdì 16 e sabato 17 Ottobre è prevista, inoltre, un’area espositiva per aziende e centri di ricerca.

Per l’iscrizione dei partecipanti e la registrazione degli espositori consultare la sezione in fondo alla pagina.

 

Comitato organizzatore

–  Lucio Tommaso De Paolis (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
–  Giovanni Aloisio (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
–  Michele De Benedetto (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)
–  Michele Maffia (DiSTeBA, Università del Salento)

Docenti

– Giovanni Badiali (Policlinico S. Orsola-Malpighi, Bologna)
Vitoantonio Bevilacqua (Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’ Informazione – Politecnico di Bari)
Mario Bochicchio (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
Roberto Bortoletto (Dip. di Ingegneria dell’Informazione, Università di Padova)
– Ilaria Bortone (PERCRO Laboratory, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa)
– Sergio Casciaro (Istituto di Fisiologia Clinica – CNR, Lecce)
– Roberto Chiavaroli (Ospedale “Santa Caterina Novella”, Galatina)
– Antonio Cisternino (Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, S. Giovanni Rotondo)
– Roberto Cocchi (Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, S. Giovanni Rotondo)
– Chiara Copelli (Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, S. Giovanni Rotondo)
– Giorgio De Nunzio (Dipartimento di Matematica e Fisica, Università del Salento)
– Lucio Tommaso De Paolis (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
– Italo Epicoco (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
– Vincenzo Ferrari (EndoCAS – Center for Computer Assisted Surgery, Pisa)
– Cosimo Damiano Gianfreda (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)
– Barbara Gili Fivela (CRIL – Centro di Ricerca Interdisciplinare sul Linguaggio, Università del Salento)
– Mirko Grimaldi (CRIL – Centro di Ricerca Interdisciplinare sul Linguaggio, Università del Salento)
– Sara Invitto (DiSTeBA, Università del Salento)
– Marco Mancarella (Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo, Università del Salento)
– Alessandro Melatini (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)
– Giuseppe Nicolardi (DiSTeBA, Università del Salento)
Giuseppe Palestra (LACAM Laboratory, Università di Bari)
– Guglielmo Paradies (Ospedale Pediatrico “Giovanni XXIII”, Bari)
– Francesco Ricciardi (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
– Andrea Tinelli (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)
– Daniele Vergara (DiSTeBA, Università del Salento)
– Tiziano Verri (DiSTeBA, Università del Salento)

 

 

Programma provvisorio

Giovedì 15 Ottobre 2015
8,30 – 9,00 Registrazione
9,00 – 9,30 Saluti delle autorità e introduzione al corso
9,30 – 10,15 Giorgio De Nunzio (Dipartimento di Matematica e Fisica, Università del Salento)

Computer-AssistedDetection come ausilio alla diagnosi per immagini

10,15– 11,00 Sergio Casciaro (Istituto di Fisiologia Clinica – CNR, Lecce)

Diagnostica tessutale e cellulare tramite tecniche di imaging multimodale di tipo quantitativo

11,00 – 11,30 pausa caffè
11,30 – 12,15 Vitoantonio Bevilacqua (Dip di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione, Politecnico di Bari)

Sistemi di supporto alla diagnosi e al trattamento di patologie tumorali

12,15 – 13,00 Lucio Tommaso De Paolis, Francesco Ricciardi (DII, Università del Salento)

Realizzazione di modelli 3D degli organi da immagini mediche

13,00 – 14,30 pausa pranzo
14,30 – 15,30 Barbara Gili Fivela, Mirko Grimaldi (CRIL, Università del Salento)

Nuove tecniche di bioimmagine della lingua per lo studio delle patologie del linguaggio

Nuove tecniche di neurofisiologia per lo studio delle patologie del linguaggio – l’ipoacusia

15,30 – 16,15 Cosimo Damiano Gianfreda (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)

Le nuove frontiere della neuroendoscopia

16,15 – 17,00 Sara Invitto (DiSTeBA, Università del Salento)

Brain-Computer Interface e simulazioni motorie

17,00 – 17,15 pausa caffè
17,15– 18,00 Roberto Bortoletto (Dip. di Ingegneria dell’Informazione, Università di Padova)

Il ruolo della modellazione e simulazione neuromuscoloscheletrica in neuroriabilitazione

Applicazioni BCI per neuroprotesi di nuova generazione (videoconferenza)

18,00 – 18,45 Daniele Vergara (DiSTeBA, Università del Salento)

Spettrometria di massa per immagini: from bench to bedside

 

Venerdì 16 Ottobre 2015
8,30 – 9,15 Vincenzo Ferrari (EndoCAS – Center for Computer Assisted Surgery, Pisa)

Navigazione per procedure endovascolari

9,15 – 10,00 Roberto Cocchi, Chiara Copelli (Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, S. Giovanni Rotondo)

Innovazioni tecnologiche in chirurgia maxillo-facciale: presente e prospettive future

10,00 – 10,45 Giovanni Badiali (Policlinico S. Orsola-Malpighi, Bologna)

Tecnologie 3D in chirurgia testa-collo: dalla CAD-CAM surgery alla realtà aumentata

10,45 – 11,15 pausa caffè
11,15 – 12,00 Vincenzo Ferrari (EndoCAS – Center for Computer AssistedSurgery, Pisa)

Simulazione chirurgica: sviluppo e validazione di simulatori

12,00 – 12,45 Lucio Tommaso De Paolis (Dip. di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)

Visualizzazione aumentata in medicina e chirurgia

13,00 – 14,30 pausa pranzo
14,30 – 15,15 Antonio Cisternino (Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, S. Giovanni Rotondo)

La robotica nella chirurgia urologica

15,15 – 16,00 Mario Bochicchio (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)

Sanità elettronica e open data

16,00 – 16,15 pausa caffè
16,15 – 17,00 Italo Epicoco (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)

Cloud computing for medical data processing

17,00 – 17,45 Tiziano Verri (DiSTeBA, Università del Salento)

Banche dati biomediche: siti e metarisorse

 

Sabato 17 Ottobre 2015
8,30 – 9,15 Alessandro Melatini (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)

La realtà aumentata nella neurochirurgia

9,15 – 10,00 Guglielmo Paradies (Ospedale Pediatrico “Giovanni XXIII”, Bari)

La chirurgia mini-invasiva pediatrica: soluzioni tecnologiche esistenti e possibili

10,00 – 10,45 Roberto Chiavaroli (Ospedale “Santa Caterina Novella”, Galatina)

Guida ultrasonografica nella terapia ablativa mininvasiva dei tumori del fegato

10,45 – 11,15 pausa caffè
11,15 – 12,00 Matteo Scaramuzzi (Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, S. Giovanni Rotondo)

Innovazioni tecnologiche in chirurgia epatica: i sistemi di navigazione

12,00 – 12,45 Andrea Tinelli (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)

Il problema del presurgical assessment in chirurgia pelvica avanzata: luci, ombre e necessità

13,00 – 14,30 pausa pranzo
14,30 – 15,30 Giuseppe Nicolardi (DiSTeBA, Università del Salento)

Ricostruzioni 3D di neuroni della corteccia entorinale e dell’encefalo

15,30 – 16,30 Ilaria Bortone (PERCRO Laboratory, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa)

Giuseppe Palestra (LACAM Laboratory, Università di Bari)

Serious game in riabilitazione neuro motoria e tecnologie di motion

16,30 – 16,45 pausa caffè
16,45 – 17,30 Marco Mancarella (Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo, Università del Salento)

Privacy e nuove frontiere tecnologiche in medicina

17,30 – 18,00 verifica/test finale

 

LocSM2

 

 

 

 

 

 

 

 


 

EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA

Il corso è inserito nel programma ECM del Ministero della Salute n. 157-130645 come attività formativa residenziale per n. 50 Medici Chirurghi Specialisti in tutte le discipline, Biologi, Fisici. Il corso ha ottenuto n. 20.2 crediti formativi. L’assegnazione dei crediti è subordinata alla partecipazione effettiva all’intero programma formativo, alla verifica dell’apprendimento e al rilevamento delle presenze. La frequenza sarà verificata in entrata e in uscita per tutta la durata del Corso. E’ necessario compilare e restituire in Segreteria, alla fine dei Lavori, i questionari di valutazione da ritirare all’atto della registrazione. Ai fini dell’acquisizione dei crediti formativi ECM, è necessario compilare la scheda di registrazione in tutte le sue parti inserendo chiaramente nome, cognome, codice fiscale, indirizzo e disciplina. Al termine dei Lavori è previsto, per coloro che ne faranno richiesta, un attestato di partecipazione.

PROVIDER N. 157 / SEGRETERIA ORGANIZZATIVAlogo formedica scontornato

FORMEDICA Srl Scientific Learning
Viale Aldo Moro, n. 71 – 73100 Lecce
Tel/Fax: +39.0832.304994 – Mobile +39.338.7200023
Tel: +39.0832.279335 +39.0832.524072
ecm@formedicaonline.it – www.formedica.it

 


 

Per informazioni:

telefono: 0832 297284         0832 297736

email: simulazione&medicina@unisalento.it

Registrazione alla Scuola “Simulazione&Medicina”

Modulo Iscrizione Partecipanti

Registrati

Modulo Registrazione Espositori

Registrati